Giovedì, Novembre 23, 2017
Risorse Studi Biblici Lo Spirito Santo Visualizza articoli per tag: Esortazione
Visualizza articoli per tag: Esortazione
Giovedì 06 Febbraio 2014 15:38

Affrontando i giganti: l'amarezza

Da: Pastore Antonio Romeo | Scritture: Ebrei 12:14-15

Pubblicato in Serie

Da: Pastore Antonio Romeo | Letture: Atti 2:42-43

Pubblicato in Sermoni
Sabato 08 Dicembre 2012 20:54

Non Resistere a Dio

“Poi cominciò a raccontare al popolo questa parabola: «Un uomo piantò una vigna, la affidò a certi vignaioli e se ne andò in viaggio per lungo tempo. Al tempo del raccolto, mandò un servo da quei vignaioli perché gli dessero la sua parte del frutto della vigna; ma i vignaioli, battutolo, lo rimandarono a mani vuote. Egli mandò ancora un altro servo; ma essi, dopo averlo battuto e insultato anche questo, lo rimandarono a mani vuote. Egli ne mandò ancora un terzo, ma essi ferirono anche questo e lo cacciarono. Allora il padrone della vigna disse: «Che devo fare? Manderò il mio amato figlio. Forse, vedendo lui, lo rispetteranno». Ma i vignaioli quando lo videro dissero tra di loro: «Costui è l’erede; venite, uccidiamolo affinché l’eredità diventi nostra». Così, cacciatolo fuori dalla vigna, lo uccisero. Che farà dunque costoro il padrone della vigna? Egli verrà, sterminerà quei vignaioli e darà la vigna ad altri. Ma essi, udito ciò, dissero: così non sia!» Allora egli, guardandoli in faccia, disse: «La pietra che gli edificatori hanno rigettata è divenuta la testata d’angolo?» Chiunque cadrà su questa pietra sarà frantumato, ma colui sul quale essa cadrà lo stritolerà. E in quello stesso momento, i capi dei sacerdoti e gli scribi cercarono di mettergli le mani addosso, perché avevano compreso che aveva raccontato quella parabola per loro, ma temettero il popolo” Luca 20: 9-19.

Pubblicato in Blog
Venerdì 28 Settembre 2012 07:37

Cosa vuoi da Gesù?

Il titolo di questa breve meditazione potrebbe suggerire ai lettori l'idea di un Gesù simile ad genio della lampada, pronto a soddisfare ogni nostro desiderio egocentrico e capriccioso, a discapito di tutto e tutti, oppure di un Signore che prima di dare qualche suo dono, inteso come guarigione e salvezza, deve essere appagato relativamente a dei principi spirituali da perseguire ed adempiere alla luce della Sua Parola.

Pubblicato in Blog
Giovedì 08 Dicembre 2011 11:26

Trapianto di cuore

Egli guarisce quelli che hanno il cuore rotto e fascia le loro ferite.

Salmo 147:3

Esiste un cuore che non abbia mai assaporato del gusto amaro prodotto da delusioni inaspettate, tradimenti improvvisi e sentimenti ipocriti? Il fallimento, in ogni sua forma, sembra aver messo le sue radici profonde nel cuore dell’essere umano. Sono ferite tanto languenti che nessuna medicina riesce a cicatrizzare e nessuna terapia medica guarire. Molto spesso esse sono così ben nascoste da essere invisibili agli occhi sì della superficialità comune, ma anche delle persone più care. L’unica sensazione ad essere rimasta familiare è il sentirti una persona incompresa e inadeguata, lasciata sola al suo destino, al dolore e alla disperazione.

Pubblicato in Blog
Lunedì 07 Novembre 2011 10:54

Possedere il carattere di Gesù

“Poichè quelli che egli ha preconosciuti, li ha anche predestinati ad essere conformi all'immagine del suo Figlio, affinchè egli sia il primogenito fra molti fratelli” (Rom 8:29)  

Nella epistola ai Romani si evidenzia che Dio ha in cuore per ogni suo figliuolo, redento dal regno di tenebre e di peccato al regno della sua meravigliosa luce e purezza, di farlo divenire simile a Gesù, possedendo il suo carattere ovvero la sua immagine. Il capostipite degli uomini, Adamo, ha perduto l'immagine di Dio (intesa come amore, gentilezza, purezza, verità, mansuetudine ecc.), ma non la somiglianza, difatti noi come Dio siamo essere trini: spirito, anima e corpo. Dio, che è ricco in misericordia, non ha lasciato però la sua creatura nei falli e nei peccati, ma ha donato all'umanità il Suo Figliolo Gesù Cristo, l'immagine dell'invisibile Dio (Colossesi 1:15).

Pubblicato in Blog
Martedì 02 Agosto 2011 21:19

E' tempo di...

… Poi Gesù, partito di là, si diresse verso le parti di Tiro e Sidone. Ed ecco una donna Cananea, venuta da quei dintorni, si mise a gridare, dicendo: “Abbi pietà di me, Signore, Figlio di Davide! Mia figlia è terribilmente tormentata da un demone!”. Ma Egli non le rispondeva nulla. E i suoi discepoli, accostatisi, lo pregavano dicendo:”Licenziala, perché ci grida dietro”. Ma Egli rispondendo, disse: “Io non sono stato mandato che alle pecore perdute della casa d’Israele”. Ella però venne e l’adorò, dicendo: “Signore, aiutami!”. Egli le rispose, dicendo: “Non è cosa buona prendere il pane dei figli e gettarlo ai cagnolini”. Ma ella disse: “E’ vero, Signore, poiché anche i cagnolini mangiano le briciole che cadono dalla tavola dei loro padroni”. Allora Gesù le rispose, dicendo: “O donna, grande è la tua fede! Ti sia fatto come tu vuoi”. Ed in quel momento sua figlia fu guarita.

(Matteo 15:21-28)

Pubblicato in Blog

Seguici sui social

facebookinstagram

Cerca

Articoli per data

« Novembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30