Mercoledì, Novembre 22, 2017
Blog
Sabato 25 Dicembre 2010 08:35

La Sua nascita e la nostra nuova nascita

Ecco, la giovane concepirà, partorirà un figliuolo e gli porrà nome Emmanuele (cioè Dio con noi). Isaia 7.14.

Venerdì 24 Dicembre 2010 15:06

inCitazioni #6

"Questo è quel mistero ricco di grazia divina verso i peccatori: che da un meraviglioso scambio i nostri peccati non sono più nostri ma di Cristo, e la giustizia di Cristo non è più di Cristo ma nostra. Egli si è svuotato della sua giustizia per rivestirci con essa e riempirci con essa, ed ha preso su di i nostri mali per liberarci da essi".

Martin Lutero

Giovedì 23 Dicembre 2010 08:47

Come abbattere le fortezze

Nella vita di fede incontriamo fortezze che sembrano impossibili da abbattere.

Gerico era una fortezza; Giosuè stava proprio considerando questo quando il Signore gli apparve. Le porte di Gerico erano chiuse, nessuno poteva entrare o uscirne. Il Signore permise a Giosuè di conoscere in anticipo degli eventi che sarebbero accaduti.

Tutti i cristiani affrontano delle “fortezze”, le quali si rivelano ostacoli al progresso spirituale.

Martedì 21 Dicembre 2010 20:13

Conosci te stesso?

“… dico quindi a ciascuno di voi che non abbia di sé un concetto più alto di quello che deve avere, ma abbia di sé un concetto sobrio, secondo la misura di fede che Dio ha assegnata a ciascuno.” Romani 12.3

Quando esprimiamo una valutazione su noi stessi, quando ci descriviamo, cosa pensiamo e diciamo? Quale “valore” diamo a  noi stessi?

Domenica 01 Gennaio 2012 09:00

La Bibbia in un anno

Molte persone leggono poco la Bibbia perché non sanno come leggerla, non sanno cosa leggere e da dove iniziare. Qualcuno prova ad aprire la Bibbia a caso, sperando di trovare una parola proprio per lui, ma nella maggior parte delle volte, si legge un capitolo senza comprendere molto. Questo perché ogni libro ed ogni capitolo della Bibbia sono stati scritti con un ordine ben preciso. Leggere una storia o un discorso da un punto a caso non solo può essere poco edificante ma addirittura nocivo. Leggere versetti o capitoli fuori dal proprio contesto può completamente fuorviare il lettore.

Altri invece, leggono solo quei libri o capitoli che più preferiscono, tralasciando completamente altre parti della Scrittura. Anche questo approccio non è corretto. L'apostolo Paolo dice che "tutta la Scrittura è divinamente ispirata e utile a insegnare, a convincere, a correggere e a istruire nella giustizia, affinché l'uomo di Dio sia completo, pienamente fornito per ogni buona opera" (2 Timoteo 3.16-17) e il salmista dice che la somma della Parola di Dio è verita (Salmo 119,160).

Sabato 18 Dicembre 2010 17:13

Lettera alla Chiesa del terzo millennio

La Chiesa è l'invariabile tema dei miei pensieri. In essa mi sento inevitabilmente coinvolto. Da più di 30 anni respiro la sua aria, vivendone appassionatamente gioie e dolori, crisi e risalite, letarghi e risvegli. In essa e attraverso essa riesco a leggere i tempi profetizzati dalla immutabile Parola di Dio e mi accorgo che quelli che oggi sta attraversando, sono i "tempi difficili" del grande Sermone profetico predicato dal suo inseparabile Capo, Amico e Sposo, il Signore Gesù Cristo.

Pagina 10 di 12

Seguici sui social

facebookinstagram

Cerca

Articoli per data

« Novembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30