Sabato 26 Marzo 2016 13:56

Appagamento

Valuta questo articolo
(0 voti)

“Non lo dico perché sia nel bisogno, poiché ho imparato ad essere contento nello stato in cui mi trovo.” (Filippesi 4:11)

L’uomo non può mai dirsi pienamente soddisfatto ed appagato; è sempre alla ricerca di nuovi obiettivi da raggiungere perché convinto di poter in qualche modo mettere a tacere quella mancanza insita nel proprio cuore. Ma questo status quo è fuori dalla portata delle proprie risorse. Nonostante l’uomo sia alla ricerca continua ed incessante di nuovi stimoli, egli rimane insoddisfatto a causa del peccato. La Bibbia dice: “Tutto ciò che è nel mondo, la concupiscenza della carne, la concupiscenza degli occhi e la superbia della vita, non viene dal Padre, ma è del mondo” (1 Giovanni 2:16). Se l’uomo cerca il proprio appagamento in tutte queste cose, rimarrà amaramente deluso. Perché l’apostolo Paolo, nei versi sopra citati, affermava di aver imparato ad essere contento dello stato in cui si trovava? Paolo non cercava soddisfazioni nelle risorse terrene, ma in Cristo Gesù. Per te che leggi, c’è una buona notizia: Gesù Cristo può pienamente e totalmente soddisfare quel vuoto dentro al tuo cuore che cerchi di riempire da sempre, ma che non sei mai riuscito a colmare. Quando tu non puoi più nulla, Dio può ancora tutto! Devi solo volerlo.