Sabato 31 Ottobre 2015 19:29

La vita nascosta

Valuta questo articolo
(1 Vota)

Nell’Africa del Sud varie malattie devastano i vigneti. Una di esse, chiamata fillossera, intacca le radici dell’albero. Esso può continuare a dare frutto, e un osservatore inesperto non noterà nulla di anormale.

Ma un esperto in materia scoprirà che questo è solo l’inizio di una lunga agonia. Uno studio accurato, condotto da vari ricercatori ha scoperto che l’unico rimedio possibile è quello di togliere le vecchie radici e sostituirle con delle nuove. Si innesta il vecchio vitigno su ceppi di vite americana e, in seguito, si ottengono lo stesso ceppo, gli stessi tralci ed, infine, la stessa uva. Con la differenza che, ora, le radici sono sane e capaci di resistere al parassita. La malattia comincia nella parte nascosta agli occhi; è lì che deve lavorare l’azione guaritrice. Quante migliaia di membri della Chiesa di Cristo soffrono di una “malattia alle radici”: la negligenza della relazione segreta con Dio! La mancanza di una vita di preghiera intima e profonda spiega la fragile resistenza che la vita cristiana oppone al mondo. Se noi trascuriamo questa vita nascosta, che consiste nell’essere “radicati in Cristo” (Colossesi 2:7), non riusciremo a portare frutto in abbondanza, quel frutto che abbia il sapore dell’amore di Gesù. Quando la “stanzetta segreta” rimane vuota per giorni, settimane, o forse più, la nostra forza spirituale si indebolisce e i frutti dello Spirito Santo, a poco a poco, diminuiscono, fino a scomparire del tutto. Come afferma l’apostolo Paolo, “siamo stati innestati e resi partecipi di una radice santa” (Romani 11:17), ma dobbiamo permettere all’azione guaritrice dello Spirito Santo di agire nelle aree del nostro cuore e della nostra mente che ancora Gli resistono. Tutto questo è possibile solo attraverso l’arma potente della preghiera. Quando si imparerà cosa significa cercare prima di tutto una comunione, un rapporto personale con Dio, allora si espanderà la vera santità!

Ultima modifica Mercoledì 04 Novembre 2015 09:40