Mercoledì 22 Aprile 2015 21:48

E vissero felici e contenti?

Valuta questo articolo
(9 voti)

«Esulterò e mi rallegrerò per la tua benevolenza; poiché tu hai visto la mia afflizione, hai conosciuto le angosce dell'anima mia, e non mi hai dato in mano del nemico, ma hai posto i miei piedi in un luogo favorevole”

Salmo 31:7

Una famiglia armoniosa, un’ infanzia felice, una ragazzina spensierata. Questo è l’inizio di una storia, la mia, che in comune con le favole, in realtà , ha ben poco. Un giorno, infatti, un tragico evento stravolse la mia vita: a soli 13 anni persi il mio papà. Ero affranta, distrutta in mille pezzi, ogni mia certezza era svanita con un soffio di vento. Chi avrebbe potuto colmare questo immenso vuoto? Chi si sarebbe preso cura di me? Angoscia, rabbia, frustrazione, crescevano e si alimentavano nel mio cuore ed ogni giorno versavo lacrime, chiusa nelle quattro mura della mia cameretta e imprigionata dal mio dolore. No, Dio non poteva esistere. Iniziai ad essere molto rigida e scostante con le persone che mi circondavano. Non desideravo essere aiutata, perché ero convinta che nessuno sarebbe stato in grado di lenire le mie ferite. Adesso ho compreso che proprio in quel momento, apparentemente così doloroso e triste, avevo iniziato a percorrere  quel cammino glorioso che Dio aveva preparato per me!

Un giorno, infatti, mi fece visita uno zio che mi parlò di Gesù e mi invitò a leggere il bigliettino di un calendario evangelico. Beh,in quelle parole Dio mi parlò personalmente, descrivendo perfettamente la situazione in cui mi trovavo ed offrendomi l'aiuto dell'unica persona che poteva rialzarmi: Cristo Gesù.

Compresi, così, che Dio aveva un messaggio di salvezza per me e ciò segnò un punto di svolta nella mia vita, perché cominciai a cercarLo davvero e a frequentare una chiesa. Rimasi molto sorpresa nel vedere persone pregare in modo così fervente, pronunciando parole che toccarono profondamente il mio cuore e la mia anima. Dio mi fece sentire il Suo calore, la Sua vicinanza e mi donò il Suo amore, quell'amore che mi era tanto mancato. Dal momento in cui Gesù entrò nel mio cuore, mi cambiò completamente, facendomi diventare Sua figlia. Ho lasciato che si facesse carico dei miei problemi, gli ho rivelato le mie preoccupazioni, le mie angosce ed Egli ha avuto cura di me! Mi ha aiutata, con potenza, a superare ogni difficoltà e nella Sua immensa grazia e misericordia, mi ha donato il Suo amore. Oggi posso dire che quella mancanza che sentivo è andata via per sempre, perché Gesù l'ha colmata con il Suo amore! Sì, Il Re dei Re, Gesù, è con me e ha finalmente dato un senso ai miei giorni: vivere per Lui e regalare una parola di speranza e di salvezza ad ogni persona afflitta, proprio come è successo a me!

Alessia S., 16 anni

Ultima modifica Sabato 31 Ottobre 2015 19:51