Martedì, Novembre 21, 2017
Risorse Sermoni Dopo una tempesta accendere un fuoco
Sabato 19 Gennaio 2013 19:36

Dopo una tempesta accendere un fuoco

da: Pastore Antonio Romeo | Scritture: Atti 28:1-10

L’apostolo Paolo, dopo essere scampato ad una violenta tempesta mentre era bordo di una nave con altri prigionieri, fece naufragio sull’isola di Malta. In quella terra sconosciuta ricevette accoglienza dai popolani, che accesero un gran fuoco per farli riscaldare. Proprio allora quando sembrava aver trovato ristoro e riposo, il gran calore fece uscire una vipera che gli si attaccò alla mano. Paolo, senza aver alcun timore e quasi come se non fosse accaduto nulla, si scrollò di quella vipera gettandola nel fuoco. Il fuoco acceso lo riscaldò e confortò insieme agli altri naufraghi, donandogli nuove forze. In ogni circostanza avversa solo il fuoco dello Spirito Santo può proteggerci da insidie e pericoli, ristorandoci nei momenti di spossatezza e stanchezza estrema e facendoci  scuotere con fermezza  tutti i dardi del maligno, lanciati per arrestare un percorso di fede attivo. Allo stesso tempo Paolo dopo essere stato ristorato proprio nel mezzo di un momento di grande difficoltà divenne uno strumento di benedizione per la popolazione locale. Manifestò difatti i segni e la potenza dello Spirito Santo, guarendo gli infermi e dando vita ad un vero e proprio risveglio in quel luogo.

Dio ancora una volta guidò il cammino dell’apostolo, con piena signoria su ogni evento che fu trasformato in manifestazione della gloria divina. Tutto il ministero di Paolo fu il frutto del progetto divino che stava dirigendo ogni cosa nella Sua sovrana volontà.

Altre Informazioni

Ultima modifica Sabato 19 Gennaio 2013 19:53

Video collegati

Embed Embed this video on your site Dopo una Tempesta Accendere un Fuoco

Seguici sui social

facebookinstagram

Cerca

Articoli per data

« Novembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30