Mercoledì, Novembre 22, 2017
Risorse Sermoni Ravvedimento Abbi pietà di me
Domenica 21 Ottobre 2012 22:47

Abbi pietà di me

da: Pastore Antonio Romeo | Scritture: Salmo 51

“Abbi pietà di me o Dio”, fu il grido di Davide, peccatore penitente, che dopo l’oscurità del peccato si appellò alla misericordia ed alle infinite compassioni divine. Quel peccato di adulterio ed omicidio al contempo, aveva inevitabilmente interrotto la comunione con il suo amato Dio, dal quale si sentiva lontano, provando un lacerante dolore nello spirito, estremamente contrito e perfino nel corpo, al punto di avvertire un senso di rottura nelle sue ossa. Fu in tale angosciante situazione che invocò il perdono il Dio. Dapprima ammise il suo peccato, riconoscendo di aver offeso Dio innanzitutto, poi alla sincera confessione seguì un reale pentimento. Dopo aver ricevuto il perdono chiese la purificazione divina, cosciente che era un passo necessario per poter restaurare il suo rapporto con l’Onnipotente. Davide bramava più di ogni altra cosa la presenza di Dio nella sua vita, e non desiderava altro che poter risentire la gioia della salvezza. Uno spirito di umiltà, insieme ad una confessione e pentimento genuino gli valsero l’adempimento di quanto richiesto. L’uomo secondo il cuore di Dio, che per un tempo della sua vita visse un momento di fitte tenebre, potette nuovamente sperimentare la luce della salvezza divina, elargita dall’Iddio benevolo e dalle infinite compassioni, pronto a perdonare chiunque si accosta a Lui con un cuore pentito e sincero.

Ultima modifica Giovedì 08 Novembre 2012 17:55

Video collegati

Abbi pietà di me

Seguici sui social

facebookinstagram

Cerca

Articoli per data

« Novembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30