Martedì, Agosto 21, 2018
Risorse Sermoni Quando Dio smette di bussare
Domenica 25 Settembre 2011 17:15

Quando Dio smette di bussare

da: Pastore Antonio Romeo | Scritture: Cantico dei Cantici 5.1-6

 

Nel Cantico dei Cantici, tra espressioni d'amore sussurrate tra lo sposo e la sposa, Dio esprime il suo elogio amorevole verso la Chiesa, che a sua volta ricerca una relazione personale con Cristo, il suo sposo. Ma ad un tratto la sposa si addormenta, non ricerca la presenza dell'amato, al punto tale da non aprirgli la porta al suo incessante bussare. “Mi sono tolta la veste, come me la rimetterei? Mi sono lavata i piedi, come li sporcherei di nuovo?” (Ca 5:3) risponde allo sposo, che al cospetto di tanta indifferenza e superficialità decide di ritirarsi.
“L'ho cercato, ma non l'ho trovato; ho chiamato, ma non mi ha risposto”(Ca 5:6), afferma la sposa.Il suo cuore non pulsa più di un amore vibrante verso il suo sposo, non ne brama ardentemente la presenza, e Lui smette di bussare al cuore dell'amata.

Situazione diversa si presenta nella Chiesa di Laodicea (Ap 3:20), ove Cristo bussa alla porta di credenti ripieni di se stessi, arroganti, che non sentono il bisogno di ricevere niente, perchè già ricchi della loro mondanità e superbia della vita.

Oggi è ancora il tempo della grazia, oggi è il tempo di aprire.“Aprimi, o mia diletta, svegliati dal tuo sonnecchiare, io voglio cenare con te”, è questo il dolce ma autorevole invito che, ancora in questo tempo, Cristo rivolge alla sua sposa.

Altre Informazioni

Ultima modifica Martedì 04 Ottobre 2011 20:25

Seguici sui social

facebookinstagram

Cerca

Articoli per data

« Agosto 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31