Lunedì, Novembre 20, 2017
Domenica 24 Aprile 2011 08:42

È vivo

da: Pastore Antonio Romeo | Scritture: 1 Corinzi 15.1-8

“...Cristo è morto per i nostri peccati secondo le Scritture, fu sepolto, e risuscitò il terzo giorno secondo le Scritture” (1Cor 15:3-4).
I legami della morte non hanno potuto trattenere Cristo, Gesù è veramente risorto, ed oggi Egli vive.
Proprio la sua risurrezione, costituisce oltre che il fondamento della nostra fede, la garanzia certa della salvezza ricevuta (Rom 10:9).
Cristo, seduto alla destra del Padre per intercedere per i suoi, vive nei nostri cuori, suo trono di grazia. Tre prove attestano la veridicità di questa asserzione.
La tomba è stata trovata vuota, sebbene ben custodita e sigillata. E' questa una prova sostanziale, ma che richiede la conferma di un'altra testimonianza. Gesù si presentò a diversi uomini, tutti testimoni oculari dello straordinario evento della sua risurrezione (1Cor 15:5-6). Una terza prova, poi, convalida sua testimonianza, tante vite trasformate dalla grazia. Cristo ci ha risuscitati con lui, facendoci sedere nei luoghi celesti (Ef 2:6), è questa una prova inconfutabile, poiché sperimentata personalmente e attestata dai segni che accompagnano la vita di ogni credente.

Ultima modifica Mercoledì 27 Aprile 2011 20:10

Seguici sui social

facebookinstagram

Cerca

Articoli per data

« Novembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30