Lunedì, Novembre 20, 2017
Audio Predicazioni

Audio Predicazioni

È con gioia che annunciamo a tutti i nostri visitatori che da oggi sarà possibile...

Possono queste ossa rivivere?

Possono queste ossa rivivere?

Da: Pastore Davide Ravasio | Scritture: Ezechiele 37:1-14

In quel tempo...

In quel tempo...

Da: Pastore Antonio Romeo | Scritture: 2 Cronache 15:1-19

Fuggi le tentazioni

Fuggi le tentazioni

Da: Pastore Antonio Romeo | Scritture: 1 Corinzi 10:12-13; Giacomo 1:13-15

  • Audio Predicazioni

    Audio Predicazioni

    Sabato 01 Aprile 2017 11:25
  • Possono queste ossa rivivere?

    Possono queste ossa rivivere?

    Domenica 05 Marzo 2017 16:50
  • In quel tempo...

    In quel tempo...

    Domenica 26 Febbraio 2017 16:46
  • Fuggi le tentazioni

    Fuggi le tentazioni

    Domenica 19 Febbraio 2017 20:18
Domenica 01 Gennaio 2012 09:00

La Bibbia in un anno

Molte persone leggono poco la Bibbia perché non sanno come leggerla, non sanno cosa leggere e da dove iniziare. Qualcuno prova ad aprire la Bibbia a caso, sperando di trovare una parola proprio per lui, ma nella maggior parte delle volte, si legge un capitolo senza comprendere molto. Questo perché ogni libro ed ogni capitolo della Bibbia sono stati scritti con un ordine ben preciso. Leggere una storia o un discorso da un punto a caso non solo può essere poco edificante ma addirittura nocivo. Leggere versetti o capitoli fuori dal proprio contesto può completamente fuorviare il lettore.

Altri invece, leggono solo quei libri o capitoli che più preferiscono, tralasciando completamente altre parti della Scrittura. Anche questo approccio non è corretto. L'apostolo Paolo dice che "tutta la Scrittura è divinamente ispirata e utile a insegnare, a convincere, a correggere e a istruire nella giustizia, affinché l'uomo di Dio sia completo, pienamente fornito per ogni buona opera" (2 Timoteo 3.16-17) e il salmista dice che la somma della Parola di Dio è verita (Salmo 119,160).

Mercoledì 28 Dicembre 2011 15:46

Chi è il tuo Dio?

Il SIGNORE disse a Mosè: «Ora vedrai quello che farò al faraone; perché, forzato da una mano potente, li lascerà andare: anzi, forzato da una mano potente, li scaccerà dal suo paese».
Dio parlò a Mosè e gli disse: «Io sono il SIGNORE. Io apparvi ad Abraamo, a Isacco e a Giacobbe, come il Dio onnipotente; ma non fui conosciuto da loro con il mio nome di SIGNORE. Stabilii pure il mio patto con loro, per dar loro il paese di Canaan, il paese nel quale soggiornavano come forestieri. Ho anche udito i gemiti dei figli d'Israele che gli Egiziani tengono in schiavitù e mi sono ricordato del mio patto. Perciò, di' ai figli d'Israele: “Io sono il SIGNORE; quindi vi sottrarrò ai duri lavori di cui vi gravano gli Egiziani, vi libererò dalla loro schiavitù e vi salverò con braccio steso e con grandi atti di giudizio. Vi prenderò come mio popolo, sarò vostro Dio e voi conoscerete che io sono il SIGNORE, il vostro Dio, che vi sottrae ai duri lavori impostivi dagli Egiziani. Vi farò entrare nel paese che giurai di dare ad Abraamo, a Isacco e a Giacobbe. Io ve lo darò in possesso; io sono il SIGNORE”.
Mosè parlò così ai figli d'Israele; ma essi non diedero ascolto a Mosè a causa dell'angoscia del loro spirito e della loro dura schiavitù”. Esodo 6:1-9

Giovedì 08 Dicembre 2011 11:47

Responsabili... nel cammino.

LA RESPONSABILITÀ DEL CREDENTE NEL CAMMINO CRISTIANO

Mai come in questi tempi lo Spirito Santo ci avverte dell’imminente ritorno di Gesù, ed è proprio in un tempo come questo che il credente si ritrova a vivere circostanze che mettono a dura prova la sua fede. Alla luce di quanto accade nel mondo, è nostra responsabilità, in quanto figli di Dio, mettere in guardia coloro che una scelta di fede non l’hanno ancora fatta. Essi affrontano le difficoltà del vivere quotidiano nella piena solitudine, conseguenza questa della lontananza da Dio. Il grido è forte verso questa umanità che ha la necessità di correre ai piedi di Gesù!

Giovedì 08 Dicembre 2011 11:26

Trapianto di cuore

Egli guarisce quelli che hanno il cuore rotto e fascia le loro ferite.

Salmo 147:3

Esiste un cuore che non abbia mai assaporato del gusto amaro prodotto da delusioni inaspettate, tradimenti improvvisi e sentimenti ipocriti? Il fallimento, in ogni sua forma, sembra aver messo le sue radici profonde nel cuore dell’essere umano. Sono ferite tanto languenti che nessuna medicina riesce a cicatrizzare e nessuna terapia medica guarire. Molto spesso esse sono così ben nascoste da essere invisibili agli occhi sì della superficialità comune, ma anche delle persone più care. L’unica sensazione ad essere rimasta familiare è il sentirti una persona incompresa e inadeguata, lasciata sola al suo destino, al dolore e alla disperazione.

Pagina 17 di 38

Seguici sui social

facebookinstagram

Cerca

Articoli per data

« Novembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30