Venerdì, Ottobre 20, 2017
Audio Predicazioni

Audio Predicazioni

È con gioia che annunciamo a tutti i nostri visitatori che da oggi sarà possibile...

Possono queste ossa rivivere?

Possono queste ossa rivivere?

Da: Pastore Davide Ravasio | Scritture: Ezechiele 37:1-14

In quel tempo...

In quel tempo...

Da: Pastore Antonio Romeo | Scritture: 2 Cronache 15:1-19

Fuggi le tentazioni

Fuggi le tentazioni

Da: Pastore Antonio Romeo | Scritture: 1 Corinzi 10:12-13; Giacomo 1:13-15

  • Audio Predicazioni

    Audio Predicazioni

    Sabato 01 Aprile 2017 11:25
  • Possono queste ossa rivivere?

    Possono queste ossa rivivere?

    Domenica 05 Marzo 2017 16:50
  • In quel tempo...

    In quel tempo...

    Domenica 26 Febbraio 2017 16:46
  • Fuggi le tentazioni

    Fuggi le tentazioni

    Domenica 19 Febbraio 2017 20:18
Sabato 16 Novembre 2013 10:19

Cerchiamo la Sua faccia

“Il mio cuore mi dice da parte tua: Cercate la mia faccia. Io cerco la tua faccia, o Eterno” (Sal 27:8)

Questo verso esprime un desiderio struggente del cuore di Dio diretto verso i suoi figli. La chiesa oggi è troppo indaffarata a seguire i suoi programmi, attività e riunioni che, seppure legittime, spesso si riducono a puro formalismo, e viene così a mancare il vero fondamento della fede, ossia il cercare la Sua faccia, la Sua presenza vivente che infonde vita ad ogni cosa (Amos 5:6 “ Cercate l'Eterno e vivrete..”). Ciò rappresenta la prima cosa che un credente in Cristo Gesù dovrebbe ricercare: la Sua vita, la Sua guida, i Suoi pensieri, la Sua volontà, sviluppando così una dipendenza sempre più forte da Dio. Nessuna capacità umana, nessun talento, nessuna personalità è appropriata dinanzi al Signore se prima non impariamo questo principio tanto semplice quanto di difficile di applicazione.

Lunedì 05 Agosto 2013 16:02

Religione "Low Cost"

“Quanto a te, figlio d'uomo, i figli del tuo popolo discorrono di te presso le mura e sulle porte delle case; parlano l'uno con l'altro e ognuno con il suo fratello, e dicono: Venite, prego, ad ascoltare la Parola che proviene dal SIGNORE! Vengono da te come fa la folla; il mio popolo si siede davanti a te e ascolta le tue parole, ma non le mette in pratica; perché con la bocca fa mostra di molto amore, ma il suo cuore va dietro alla sua cupidigia. Ecco, tu sei per loro come la canzone d'amore di uno che ha una bella voce e sa sonare bene; essi ascoltano le tue parole, ma non le mettono in pratica; ma quando la cosa avverrà, ed ecco che sta per avvenire, essi sapranno che in mezzo a loro c'è stato un profeta". (Ezechiele 33:30-33)

Domenica 04 Agosto 2013 16:34

Lo sguardo verso il regno.

“Egli propose loro un'altra parabola, dicendo: «Il regno dei cieli è simile a un uomo che aveva seminato buon seme nel suo campo. Ma mentre gli uomini dormivano, venne il suo nemico e seminò le zizzanie in mezzo al grano e se ne andò. Quando l'erba germogliò ed ebbe fatto frutto, allora apparvero anche le zizzanie. E i servi del padrone di casa vennero a dirgli: "Signore, non avevi seminato buon seme nel tuo campo? Come mai, dunque, c'è della zizzania?" 28 Egli disse loro: "Un nemico ha fatto questo". I servi gli dissero: "Vuoi che andiamo a coglierla?" Ma egli rispose: "No, affinché, cogliendo le zizzanie, non sradichiate insieme con esse il grano. Lasciate che tutti e due crescano insieme fino alla mietitura; e, al tempo della mietitura, dirò ai mietitori: 'Cogliete prima le zizzanie, e legatele in fasci per bruciarle; ma il grano, raccoglietelo nel mio granaio» Matteo 13.24-30.

La zizzania è definita in latino come “Lolium temulentum” che tradotto vuol dire loglio ubriacante. Essa è simile ad una pianta infestante fra le messi di grano. La pericolosità di questa pianta è ben nota fin dall’antichità per l’alto potere intossicante. Infatti il termine temulentum (ubriacante) è riferito agli effetti derivanti dall’ingestione di farine contaminate che provocano forti emicranie, vertigini, vomito ed oscuramento della vista.

Questi sono tutti effetti che si hanno per l’ingestione di questa pianta, ma facciamone un’applicazione spirituale: negligenza, superficialità, distogliere per un attimo lo sguardo dalle cose veramente importanti comporta degli effetti e delle conseguenze pericolose.

La cosa più tragica non sono tanto gli effetti a breve termine ma quelli a lungo termine: una volta seminata, la zizzania non può essere rimossa fino a che non arriva il tempo della mietitura, fino a quando non cresce ed è ben distinguibile dal grano.

E quindi accade l’irreparabile: “E i servi del padrone di casa vennero a dirgli: "Signore, non avevi seminato buon seme nel tuo campo? Come mai, dunque, c'è della zizzania?”

Mercoledì 17 Aprile 2013 16:16

Gioia completa

La vite e i tralci
“Io sono la vera vite e il Padre mio è il vignaiuolo. Ogni tralcio che in me non dà frutto, lo toglie via; e ogni tralcio che dà frutto, lo pota affinché ne dia di più. Voi siete già puri a causa della parola che vi ho annunciata. Dimorate in me, e io dimorerò in voi. Come il tralcio non può da sé dar frutto se non rimane nella vite, così neppure voi, se non dimorate in me. Io sono la vite, voi siete i tralci. Colui che dimora in me e nel quale io dimoro, porta molto frutto; perché senza di me non potete far nulla. Se uno non dimora in me, è gettato via come il tralcio, e si secca; questi tralci si raccolgono, si gettano nel fuoco e si bruciano. Se dimorate in me e le mie parole dimorano in voi, domandate quello che volete e vi sarà fatto. In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto, così sarete miei discepoli.
Come il Padre mi ha amato, così anch'io ho amato voi; dimorate nel mio amore. Se osservate i miei comandamenti, dimorerete nel mio amore; come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e dimoro nel suo amore. Vi ho detto queste cose, affinché la mia gioia dimori in voi e la vostra gioia sia completa”  Giovanni 15:1-11.

Pagina 8 di 38

Seguici sui social

facebookinstagram

Cerca

Articoli per data

« Ottobre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31